112, il Numero di emergenza Unico Europeo approda sul web

Aggiornamento:

Una centrale unica di risposta nella quale vengono convogliate le chiamate di emergenza.

Nue 112 | Foto: https://112.gov.it/

“1 1 2 day”. Oggi in tutta Europa si celebra il Numero unico di emergenza (Nue) e in coincidenza con la giornata debutta sul web il portale istituzionale https://112.gov.it/

Il Nue prevede una centrale unica di risposta nella quale vengono convogliate le chiamate di emergenza per richiedere l’intervento della Polizia, dei Carabinieri dei Vigili del Fuoco e del soccorso sanitario (ambulanza).

All’interno della centrale gli operatori smistano le chiamate agli enti responsabili della gestione delle emergenze. Questo sistema – si legge sul sito del Viminale – “ha permesso alle singole amministrazioni che gestiscono le centrali operative di pronto intervento di ricevere solo le effettive chiamate di emergenza. Infatti, il 50% delle chiamate ricevute dalle Centrali uniche di risposta non viene inoltrata alle centrali operative perché non di vera emergenza”.

Ad oggi il servizio è attivo in Friuli Venezia Giulia, Lazio (prefisso 06), Liguria, Lombardia, Piemonte, Sicilia Orientale, Valle d’Aosta e nelle Province Autonome di Trento e Bolzano.

Grazie all’iniziativa “Open day CUR” i cittadini potranno conoscere il funzionamento del servizio e l’attività degli operatori all’interno delle centrali.

Il servizio
Qualunque numero nazionale di emergenza si chiami  (113, 112, 115 e 118), la telefonata viene ricevuta dalla Centrale Unica di Risposta (CUR). Quando l’operatore della CUR risponde alla chiamata riceve in tempo reale il numero telefonico e la localizzazione del chiamante (anche con il servizio di ID Privato), che vengono automaticamente inseriti in una scheda in formato digitale (scheda contatto). La scheda è poi integrata con le informazioni sulla tipologia di soccorso necessario e trasferita, insieme alla chiamata, alla centrale operativa di secondo livello a cui compete l’intervento (Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Vigili del Fuoco ed Emergenza Sanitaria). In attesa della realizzazione su tutto il territorio nazionale delle CUR, ove queste ultime non sono presenti, il servizio è assicurato dalle centrali operative dell’Arma dei Carabinieri.

Nelle regioni in cui sono attive le CUR, il servizio è raggiungibile anche tramite l’app “Where ARE U” disponibile per i sistemi operativi mobili iOS, Android e Windows. Tramite l’applicazione è possibile

Il canale YouTube dedicato.

Precedente "VINI BENDATI a Villa Alma Plena", degustazione enologica tra sorprese e gioco Successivo Sunnery James e Ryan Marciano, dall'Hï Ibiza di Ibiza al Club Partenopeo di Napoli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.