Alla Casa del Cinema di Roma la prima nazionale di “POETRY! – le voci della poesia”

Giovedì 2 dicembre 2021 alla Casa del Cinema di Roma la prima nazionale di “POETRY! – le voci della poesia”, un progetto audiovisivo nato con l’intento di raccontare la poesia in un modo nuovo e audace.

Alla Casa del Cinema di Roma la prima nazionale di "POETRY! – le voci della poesia"
“POETRY! – le voci della poesia”

Comunicato – Giovedì 2 dicembre 2021 alle ore 20.30, la Casa del Cinema accende i suoi proiettori per la prima nazionale di POETRY! – le voci della poesia, un progetto audiovisivo di Manuela Maddamma e Nicola Marcucci. Dall’intento di raccontare la poesia in un modo nuovo e audace sono nati i dieci cortometraggi poetici realizzati in giro per l’Italia, dall’Alto Adige passando per il Salento e scendendo in Sicilia, in quei luoghi descritti e trasfigurati dalla scintilla divina della poesia, e interpretati da Gerolamo Alchieri, Tiziana Bagatella, Angela Brusa, Stefano Brusa, Chiara Colizzi, Ughetta D’Onorascenzo, Gino La Monica, Nicola Marcucci, Ludovica Modugno, Silvia Siravo e Franco Zucca.

Attori doppiatori hanno reso omaggio, con le loro interpretazioni e le loro voci, a un progetto nato in un momento in cui le città tacevano, costrette all’immobilità dell’emergenza pandemica. In questo silenzio la poesia ha preso voce e si è trasformata in video-liriche, performance a tinte pop, intessute dei versi più cristallini o contundenti di Eugenio Montale, Bertolt Brecht, Pier Paolo Pasolini, William Butler Yeats, Gianni Rodari e dove si riportano alla luce gemme sepolte, come “Nove liriche” di Lucio Piccolo o “A lume spento”, di Erzra Pound.

POETRY! è un progetto nato con lo scopo di avvicinare alla poesia chi non l’ha mai frequentata o chi vi si accosta solo sporadicamente, offrendo nuove chiavi di lettura anche a chi l’ama da sempre.

In tutti i cortometraggi vengono fusi più spunti artistico-performativi, dalla letteratura alla lirica, dalla musica classica alla contemporanea, dalla street art al teatro. A tutto questo, si aggiungono le interpretazioni attoriali e le capacità vocali di grandi doppiatori del nostro tempo, tra cui spicca – con grande rammarico – l’ultima apparizione di Ludovica Modugno, che nella serata del 2 dicembre sarà omaggiata dal ricordo dei suoi colleghi e dell’ANAD – Associazione Nazionale Attori Doppiatori, rappresentata dal presidente Daniele Giuliani.

NOTE DI REGIA

LUCIO PICCOLO – LA NOTTE (Location: Roma e Sicilia, Sinagra)

(Manuela Maddamma, Giampiero Mughini, Nicola Marcucci)

Il miracolo del passaggio, della porta che si apre. Ciò che è stato ritorna, per una breve carezza. Poi la porta si chiude, ma abbiamo visto.

CLAUDIA RUGGERI – LAMENTO DELLA SPOSA BAROCCA (Location: Puglia, Salento)

(Manuela Maddamma, Silvia Siravo)

La vita terrestre ha origine nell’acqua, che ne rappresenta la culla. La creatura eletta, votata all’assoluto, le volta le spalle, e s’avvia spedita verso la torre, simbolo del salto, del ritorno nel respiro dell’universo.

SYLVIA PLATH – INSEGUIMENTO (Location: Alto Adige, Badia)

(Manuela Maddamma, Ughetta D’Onorascenzo)

La lunga corsa di chi, inutilmente, cerca di sfuggire al destino che la natura stessa determina per noi. Ci attende nel buio, dove pensavamo di nasconderci.

WILLIAM BUTLER YEATS – QUANDO SARAI VECCHIA (Location: Lazio, Tuscania)

(Manuela Maddamma, Franco Zucca, Tiziana Bagatella)

La forza del sentimento umano è potente oltre l’immaginabile. Sopravvive al tempo, attraversa ogni confine fisico, permane oltre la trascendenza. Può parlare anche dal fitto delle stelle.

EZRA POUND – FRANCESCA (Location: Venezia)

(Manuela Maddamma, Ludovica Modugno)

La poesia è viva, si muove, cammina tra noi, troppo spesso ignorata, non riconosciuta. Ma per coloro che la cercano, per coloro che la attendono, si rende subito disponibile. In lei possiamo riconoscerci, in lei possiamo trasfonderci.

GIANNI RODARI – FILASTROCCHE IN CIELO E IN TERRA (Location: Roma)

(Manuela Maddamma, Angela Brusa, Stefano Brusa, Silvia Grande, Alessandro Accettella)

Nel tempio del gioco, il palcoscenico, la danza delle marionette dà vita alle filastrocche dei bambini: formule magiche, chiavi che aprono il cielo.

EUGENIO MONTALE – FALSETTO (Location: Liguria, Rapallo)

(Manuella Maddamma, Gerolamo Alchieri, Laura Marcucci, Giordano Simoncini)

Una breve vacanza, una ragazza particolare, l’azzurro, il blu, il rosa, tanto basta per rammentare al cuore dell’Uomo maturo la poesia che celebra la giovinezza.

PIER PAOLO PASOLINI – ALLA MIA NAZIONE (Location: Roma)

(Manuela Maddamma, Nicola Marcucci, Gino La Monica)

Il rancore della disillusione, del figlio tradito, di chi non ha trovato posto perché non poteva. Urla dai tetti il vegliardo dolente, piovono accuse sulle rovine della civiltà.

BERTOLT BRECHT – A COLORO CHE VERRANNO (Location: Trieste)

(Manuela Maddamma, Chiara Colizzi, Ludovica Modugno, Franco Zucca)

Infuria il male in Europa, si diffonde come pece liquida sulle cose. I consapevoli, votati alla verità, trovano il cammino che porta alla luce.

PAUL ELUARD – LIBERTÀ (Location: tutte le location precedenti)

(Gerolamo Alchieri, Tiziana Bagatella, Angela Brusa, Stefano Brusa, Chiara Colizzi, Ughetta D’Onorascenzo, Gino La Monica, Nicola Marcucci, Ludovica Modugno, Silvia Siravo, Franco Zucca, Manuela Maddamma)

Il valore primo, necessario, la cui assenza annulla la vita: finché l’Uomo sarà l’Uomo non cesserà di chiederla.

GLI AUTORI DEL PROGETTO

Manuela Maddamma: laureata in filosofia rinascimentale, appassionata di letteratura, coltiva fin dall’infanzia l’amore per la poesia. Ha pubblicato nel 2005 il romanzo “Lascia che guardi” e nel 2011 “Anime estreme”, raccolta di saggi sulle grandi figure tormentate dell’800 e del ‘900. Ha tradotto molti autori francesi; di recente, per Fandango Libri, è apparso “Adèle Hugo – Pazza d’amore”.

Nicola Marcucci: debutta giovanissimo nel teatro, cui dedica diversi anni di attività. Approda, in seguito, al doppiaggio, settore in cui opera da oltre trent’anni come doppiatore, direttore del doppiaggio, traduttore e dialoghista. Si è occupato parallelamente di regia cinematografica e teatrale, è autore di testi drammaturgici e radiofonici.

MODALITA’ D’INGRESSO
Giovedì 2 dicembre 2021, ore 20.30
CASA DEL CINEMA, Largo Marcello Mastroianni, 1 – Roma

INGRESSO GRATUITO dalle ore 20.00 (Green Pass o Tampone entro 48h)
Per conferma e prenotazione obbligatoria: 338 4935947 – 340 2640789