“Alla fine, il silenzio”. Il lungo cammino di una donna nel romanzo di Paola De Nisco

La storia di Isabella e del suo lungo cammino di vita. “Alla fine, il silenzio” è il nuovo romanzo di Paola De Nisco edito da S4M Edizioni.

di Daniela Merola

La copertina de “Alla fine, il silenzio” e l’autrice Paola De Nisco

Il nuovo romanzo di Paola De Nisco è “Alla fine, il silenzio”, uscito a gennaio 2020 per S4M Edizioni.

È la storia di una donna e del suo lungo cammino di vita. Isabella Camali ha venti anni e alla fine della seconda guerra mondiale è costretta a fuggire da Pola, bella città di mare che fa parte dell’Istria croata.

Suo padre e suo zio hanno una azienda di navigazione. Il padre Filippo e il fratello di lui Francesco sono degli “ustascia” (pronuncia: ustasa), ovvero i combattenti fascisti dell’organizzazione croata. I due fratelli, visto l’esito della guerra e della sconfitta dei nazifascisti, decidono di mettere in salvo le loro famiglie.

Filippo le sue due figlie, Isabella ed Eleonora, e la zia Maria facendole partire per Genova.

Isabella, che è uno spirito libero e non ha buoni rapporti con la zia Maria, vorrebbe non partire ma è costretta a farlo, mentre per i due fratelli non ci sarà scampo e saranno uccisi nelle foibe.

Isabella sulla nave conosce Leon, uno zingaro, aspirante pittore, di cui si innamora perdutamente ed insieme decidono di fuggire a Parigi.

La vita avventurosa di Isabella ha inizio. Tanti saranno gli accadimenti che sconvolgeranno la sua vita.

“Alla fine, il silenzio” racconta della forza e del coraggio di Isabella, a cui la vita non risparmierà nessun dolore.

Sullo sfondo di questo struggente romanzo una Europa in piena trasformazione sociale.

Un romanzo intenso e scritto dalla brava autrice Paola De Nisco in maniera scorrevole ed immediata. La fluidità del racconto contribuisce ad immergere il lettore negli accadimenti narrati, tra ricordi e battaglie dell’anima che affronta la protagonista Isabella. La mano sicura dell’autrice scolpisce i sentimenti sulle pagine del romanzo e nella mente del lettore che non potrà non restare affascinato dalla forza di Isabella e dal suo credere nell’amore, nonostante venga da esso spesso tradita. Le scelte coraggiose di Isabella accompagneranno il lettore pagina dopo pagina in un vortice di sentimenti contrastanti.

“Alla fine, il silenzio” è la storia di chi crede davvero nei propri sogni. La scrittura delicata e precisa di Paola De Nisco rende questo romanzo molto gradevole e pieno di spunti di riflessione sulla vita e sulle scelte che si compiono, sugli errori che si pagano, sui dolori che si sopportano. Ancora, il romanzo è intriso di una struggente malinconia perché la libertà che una donna sceglie la si paga a caro prezzo.

“Alla fine, il silenzio”, è vero, ci sarà il silenzio di una vita vissuta e mai rinnegata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.