All’Arena di Verona “Roberto Bolle and Friends”. Appuntamento stasera e domani

Insieme a Roberto Bolle sul palco saliranno 9 stelle da tutto il mondo, in un programma che spazia da Bach a composizioni inedite.

di Elisabetta Corsi

Roberto Bolle | Foto: Andrej Uspenski

L’appuntamento con il Roberto Bolle and Friends raddoppia, per la prima volta dall’inizio della collaborazione con l’Arena di Verona, attesissimo appuntamento in coproduzione con Artedanza s.r.l. si terrà stasera 16 luglio 2019 e domani 17 luglio alle 21:15.

Un evento che avvicina curiosi di ogni età e appassionati del grande balletto classico, moderno e contemporaneo. Insieme a Roberto Bolle sul palco saliranno 9 stelle da tutto il mondo, in un programma che spazia da Bach a composizioni inedite.

L’idea nasce proprio dall’etoile intorno al 2000 con lo scopo di portare la grande danza in luoghi solitamente non raggiunti da questa forma d’arte. Dal 2008 il successo è grande in tutto il mondo, dal sagrato del Duomo di Milano a Piazza del Plebiscito a Napoli, da Piazza San Marco a Venezia alla Valle dei Templi di Agrigento, dal Giardino di Boboli a Firenze fino al New York City Center, coinvolgendo ed entusiasmando ogni volta migliaia di spettatori.

Dal 2018 Roberto Bolle è anche protagonista e direttore artistico di OnDance, festa della danza a Milano e Napoli. Oltre a Roberto Bolle, etoile della Scala di Milano e Principal Dancer dell’American Ballet Theatre di New York, è atteso il ritorno di Angelo Greco e Mia Kuranaga (entrambi Principal Dancer del San Francisco Ballet) che apriranno la serata con il classico Pas de deux da Coppelia e torneranno con le raffinate Soirées musicale di Britten.

Roberto Bolle a Verona nel 2016 | Foto: LauraFerrari

Dal Ballett di Zurigo proviene la Principal Dancer Elena Vostrotina, protagonista di due coreografie di William Forsythe, tra cui il Pas de deux in the middle somewhat elevate, che Roberto Bolle non danzava da oltre dieci anni. Russo di natali e Principal Dancer dell’American Ballet Theatre è Danil Simkin, che propone l’inedito Las Bourgeois da solo e in coppia il celebre Pas de Deux del Don Chisciotte in coppia con la georgiana Maia Makhateli, Principal Dancer del Dutch National Ballet.

I due giovani primi ballerini del Teatro alla Scala di Milano Timofej Andrijashenko e Nicoletta Manni propongono il Grand Pas Classique di Auber, mentre Alexandre Riabko (Principal Dancer dell’Hamburg Ballett) e la Guest Artist Stefania Figliossi sono impegnati con Bolle rispettivamente sulle note contemporanee di Simon&Garfunkel e della Serenata di Amerigo Ciervo.

Il programma si completa con un brano originale, che unisce poesia e tecnologia, realizzato appositamente per l’evento: Waves, per la coreografia di Massimiliano Volpini e le musiche di Davide “Boosta” Dileo, fondatore dei Subsonica. Per l’occasione Roberto Bolle danza in un incredibile duetto con il laser, che promette inediti e magici effetti di luce nello spazio unico dell’Arena di Verona.

Si ricorda che vi sono ancora posti disponibili con prezzi da 20 a 173 euro.

Per maggiori informazioni e acquisto biglietti: www.arena.it e i canali social Facebook, Twitter, Instagram e You Tube.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.