“Aqua”, al Salone del Mobile di Milano un omaggio al genio di Leonardo

Aggiornamento:

Una installazione di Marco Balich realizzata su due superfici e collocata all’interno della Conca dell’Incoronata del Naviglio Martesana visitabile fino al 14 aprile.

di Elisabetta Corsi

Installazione “Aqua”  | Foto: Balich Worldwide Shows

Il Salone del Mobile di Milano, quest’anno è un po’ speciale si fregia di una nuova attrazione che si chiama “Aqua” ed è un omaggio al genio di Leonardo, a cinquecento anni dalla morte.

Una installazione di Marco Balich (suo è l’albero della vita di Expo 2015) realizzata su due superfici e collocata all’interno della Conca dell’Incoronata del Naviglio Martesana ed è visitabile solo fino al 14 aprile. A coprire la conca c’è un innesto architettonico sotto forma di specchio d’acqua, al cui esterno c’è un grande schermo a led che mostra la Milano del futuro con uno skyline che muta a seconda del momento della giornata.

Al di sotto, forse l’aspetto più interessante, all’interno del Naviglio, c’è una cosiddetta Wunderkammer cioè una stanza delle meraviglie in cui i visitatori possono ammirare la bellezza, l’energia e la forma dell’acqua grazie a luci, suoni e immagini incentrati sul tema dell’acqua e al visitatore sembrerà di compiere una vera e propria passeggiata sott’acqua.

Dopo aver superato una porta sensoriale, che permette di abbandonare la routine della città, ci si trova in una mirror room in cui una sinfonia di suoni e gorgoglii orchestra l’erogazione di reali getti d’acqua. Questa installazione permette anche di capire come sarebbe Milano, con i Navigli riaperti sia compiendo un salto nel passato tramite foto d’epoca ma anche con il progetto di ritornare in futuro ad essere una città d’acqua.

Wunderkammer | Foto: Balich Worldwide Shows

Una tema quello dell’acqua che ha sempre affascinato Leonardo e che si è spesso posto in relazione alle sue opere, infatti nella visita sono visibili anche i progetti del genio.

Questa parte di Naviglio non è stata scelta a caso per la collocazione dell’installazione sembrerebbe infatti che da qui Leonardo ha supervisionato alla costruzione e alla progettazione dei cancelli delle chiuse.

Uno spazio informativo si trova al Ponte delle Gabelle dove i visitatori potranno saperne di più sulle connessioni tra il sito storico e il genio, oggi diremmo multitasking, di Leonardo.

Per la visita
Il sito è aperto dalle 10:00 alle 22:00 e l’ingresso è totalmente gratuito. Si può arrivare con diversi mezzi, in metropolitana scendendo a Moscova (linea verde-M2), Repubblica (linea gialla-M3) oppure Garibaldi Fs (linea lilla-M5). In tram con le linee 10 e 33, fermata Viale Monte Grappa Via Gioia e per finire in autobus linea 43 fermata piazzale Principessa Clotilde (Ospedale Fatebenefratelli) e linee 43 e 44 fermata Via Moscova Via Solferino.

Precedente “Crisi e Rinascita”, Marco Campanella e il risveglio dell’uomo al Maschio Angioino di Napoli Successivo A Day in L.A., il video diary del tour in Russia che accompagna il singolo "Listen to me"

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.