Area III bando beni culturali Regione Calabria, quando l’avvio del tirocinio?

L’avvio del tirocinio, salvo ulteriori complicazioni, dovrebbe avere inizio nei primi giorni del mese di aprile. Il clima di sfiducia, colpa delle continue posticipazioni, rimane alto. 

Gli aspiranti tirocinanti alla Cittadella Regionale

Riceviamo e pubblichiamo la nota degli aspiranti tirocinanti Area III bando beni culturali Regione Calabria – Si è svolto questa mattina l’incontro, si spera, definitivo tra una rappresentanza di circa trenta persone degli oltre 280 laureati selezionati per l’Area III e i responsabili del bando avviato ormai quasi tre anni fa tra il MIBACT e la Regione Calabria.

L’ordine del giorno è stato incentrato sulla necessita di ottenere date certe per l’avvio del tirocinio previsto dalla manifestazione di interesse, risalente ormai al 2016, rivolto a 627 soggetti, disoccupati o disoccupati in possesso dello status di percettori di ammortizzatori sociali e finalizzato all’avvio di un percorso di qualifica che puntasse ad aprire gli orizzonti sul palcoscenico lavorativo in Calabria.

Lo scenario che si è andato via via a delinearsi è stato tutt’altro che promettente. Nonostante l’avvio delle prime due Aree, le quali a breve termineranno il loro iter formativo, per la terza Area non si può certo parlare di velocità della complessa macchina burocratica che è la nostra Regione interfacciata con il Segretariato Regionale dei Beni e delle attività Culturali e del Turismo.

Nella mattinata di oggi, i professionisti, che si sono presentati presso gli uffici regionali, hanno avuto modo di ottenere un colloquio con alcuni dei funzionari addetti al procedimento, che ha portato nella tarda mattinata al raggiungimento di risposte maggiormente definite in merito.

L’avvio del tirocinio, salvo ulteriori complicazioni, dovrebbe così avere inizio nei primi giorni del mese di aprile, previa convocazione durante il mese di marzo; notizia che ha in parte lenito le preoccupazioni dei partecipanti, ma che non rassicura completamente, colpa delle continue posticipazioni che hanno portato un clima di sfiducia tra gli aspiranti tirocinanti, che nel frattempo mantengono lo status di disoccupato dalla prima decade di novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.