Alla scoperta dei luoghi del “Bel Ami” di Guy de Maupassant

I luoghi e le curiosità del “Bel Ami”, il secondo romanzo di Guy de Maupassant pubblicato nel 1885.

di Elisabetta Corsi

Rouen

Il viaggio di oggi ci porterà alla scoperta dei luoghi del Bel Ami di Guy de Maupassant, il primo luogo da cui si parte è il paese di Canteleu, alle porte di Rouen, in Normandia. Da cui inizia la storia di Georges Duroy, uno degli arrampicatori sociali più noti nella storia della letteratura. Infatti, il nostro protagonista nasce proprio in questo paesino e qui vi farà ritorno durante il suo viaggio di nozze con Madeleine.

Tra le attrazioni che si possono vedere vi è il Pavillon Flaubert, un museo dedicato ad un altro grande scrittore cioè Gustave Flaubert, da cui Maupassant ha preso ispirazione per le sue opere.

Paris

Il romanzo è per la maggior parte ambientato nella città di Parigi, dove il giovane ufficiale Georges Duroy arriva per far fortuna e incontra un suo vecchio collega dell’esercito, Charles Forrestier che lo assumerà nel giornale da lui diretto, la Vie Française, che aveva sede in Boulevard Poissonière. Un viale che è parte della Parigi comunista, infatti, qui hanno sede diversi giornali di tale ispirazione come l’Humanitè, Libération e Ce Soir, ma vi era anche la sede del quotidiano Le Matin. In questo viale hanno sede anche Le Grand Rex, uno dei cinema più grandi della città, la casa che fu del compositore Frederic Chopin e lo storico caffè-ristorante Le Brébant.

Il primo luogo dove Georges Duroy vivrà a Parigi è un appartamento in Rue du Boursault, nelle immediate vicinanze della Gare Des Batignolles. In questa via ha sede un ristorante particolare che si chiama le Wagon Bleu, ricavato da un vagone ristorante del famoso Orient-Express.

Una parentesi si apre in Costa Azzurra a Cannes, nella villa dei Forrestier chiamata Villa Graziosa, nella quale sarà invitato Georges Duroy, dalla moglie di lui Madeleine.

Altre due importanti case, sono quelle delle altre due famiglie presenti nel romanzo cioè la casa dei De Marelle situata a Rue de Verneuil e la casa dei Walter in Boulevard Malesherbes. Nella prima via, che si trova a pochi passi dalla Senna, si trovano alcuni luoghi d’interesse come la casa di Serge Gainsbourg (attore e regista) al numero 5, al numero 49 vi è la casa di Alexis de Tocqueville (pensatore politico, qui vi scrisse una parte della Democrazia in America). Il secondo è un grande viale di Parigi: qui vissero Marcel Proust con la sua famiglia al numero 9, una amante di Napoleone Bonaparte al numero 20, il quartier generale di Marine Le Pen per elezioni del 2012 al numero 64, la casa di Alfred Dreyfus (noto per il celebre caso di malagiustizia) al numero 101 ed infine al numero 160 vi debuttò Coco Chanel come modista nel 1909.

Cannes

Uno dei luoghi più citati nel romanzo è sicuramente Rue De Costantinople, dove Georges Duroy ha la sua casa da scapolo e dove si incontra con l’amante Clotilde De Marelle.

I signori altolocati dell’epoca andavano alla sera spesso alle Folies Bergère, un locale divenuto celebre durante la Belle époque, era ed è una cosiddetta music hall dove poter vedere balletti, spettacoli di varietà e operette. Oggi è ancora funzionante dal 1869.

Un altra vita che percorriamo è Rue Notre Dame de Lorette, in questa strada sono vissuti due importanti pittori cioè Paul Gauguin e Eugene Delacroix.

Nel Bel Ami, Guy de Maupassant ci cita in particolare due chiese parigine: La chiesa della santissima trinità (Eglise de la trinitè) e la Chiesa della Madeleine. La prima  luogo d’incontro segreto fra Virginie Walter e Georges Duroy mentre la seconda è lo scenario che conclude il romanzo, con le nozze di Duroy e Suzanne Walter. La chiesa della Madeleine, è fatta a tempio greco e prende ispirazione dal Pantheon di Roma. Qui vennero celebrati i funerali di personaggi famosi quali il compositore Chopin, la danzatrice Josephine Baker e la cantante Dalida.

Per maggiori informazioni: en.parisinfo.com, www.normandie-tourisme.fr, www.cannes-destination.fr.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.