Biblioteca Civica di Verona, “Pinocchio. Storia di un burattino attraverso la collezione Fusari”

Alla Biblioteca Civica di Verona “Pinocchio. Storia di un burattino attraverso la collezione Fusari”. “Data l’impossibilità di visitare di persona i libri in mostra, abbiamo pensato di preparare una mostra virtuale”.

di Elisabetta Corsi

La Biblioteca Civica di Verona ha organizzato la mostra “Pinocchio. Storia di un burattino attraverso la collezione Fusari”, a cura di Andrea Fusari, Anna Malgarise, Giovanni Piccirilli e Francesca Arduini, che avrebbe dovuto svolgersi con il patrocinio della Fondazione Nazionale Carlo Collodi dal 17 febbraio al 28 marzo 2020, con un articolato programma di eventi dedicati a Pinocchio e alla fortuna editoriale dell’opera di Carlo Collodi.

Gli spazi della Protomoteca e della Sezione Veronensia sono stati allestiti con materiali provenienti dalla Collezione Fusari: una raccolta di 150 edizioni storiche, da quella del 1887 di Felice Paggi illustrata da E. Mazzanti, alle edizioni Bemporad illustrate da C.Chiostri, A. Bongini e A.Mussino, alle edizioni Salani dagli anni 20 agli anni 60, alle edizioni Marzocco, Paravia, De Agostini, Vallardi e Vallecchi, collezionate con sapiente passione del mastro legatore Andrea Fusari di Bovolone.

È stata esposta anche l’edizione a tiratura limitata, premiata dalla Fondazione Carlo Collodi, edita da Legatoria Fusari e illustrata da S. Bellani.

Alla Collezione Fusari sono state affiancate le edizioni contemporanee   patrimonio della Biblioteca Civica, valorizzate in un percorso espositivo in Biblioteca Ragazzi e a disposizione per la lettura e la consultazione.

“Data l’impossibilità di visitare di persona i libri in mostra, abbiamo pensato di preparare una mostra virtuale composta da materiali diversi che, speriamo, possa farvi apprezzare la bellezza di Pinocchio e il valore artistico delle opere selezionate”.

Per maggiori informazioni: biblioteche.comune.verona.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.