“Black History”, un racconto teatrale-musicale sulla storia della musica neroamericana

World Spirit Orchestra e Mario Donatore domenica 10 febbraio presso la Scuola Popolare di Musica di Testaccio.

World Spirit Orchestra

Uno storico club in decadenza, il suo pittoresco proprietario, un gruppo di avventori casuali, un prete stravagante ed una grande orchestra di voci e strumenti che suonano rievocando epoche passate e scatenando emozioni attuali. Questa l’essenza di Black History, spettacolo con cui World Spirit Orchestra metterà in scena domenica 10 febbraio presso la Scuola Popolare di Musica di Testaccio (nell’ambito della rassegna Musica & Musica) un racconto teatrale-musicale sulla storia della musica neroamericana. Una rappresentazione innovativa che si presenta come un viaggio verso un mondo ricco di musica e colori realizzato grazie alla regia di Emiliano Luccisano e agli arrangiamenti di Riccardo Biseo e Mario Donatone. Black History è percorso eclettico, spirituale che parte dal gospel dei Golden Gate Quartet fino a raggiungere le grandi orchestre di Count Basie e Duke Ellington.

Da questo punto di partenza si arriva anche agli Staple Singers, i Bessie Smith, Billie Holiday, Nina Simone, Arerha Franklin, Ornette Coleman fino a toccare le influenze con la musica bianca che passano da Randy Newman fino ai Procol Harum. Un viaggio folle, dunque, che parte dai fantasmi delle navi colonialiste per giungere alla surreale modernità di un locale sospeso nello spazio e nel tempo che vede sempre più ridursi il pubblico del jazz. Il suo proprietario in compagnia di un prete invadente ed eccentrico, incontratisi per caso durante un torrido pomeriggio, parlano intensamente di musica sacra e profana. Intanto scorrono gli affascinanti quadri viventi di un coro e di un’orchestra che esprimono con voci, suoni e costumi il senso di una grande storia.

World Spirit Orchesta
Orchestra di voci e strumenti nata alla Casa del Jazz di Roma nel 2011 e diretta da Mario Donatone e Gio’ Bosco presenta una grande epopea musicale, una storia nella storia che abbraccia tutto il secolo passato: dai suoni delle orchestre di Harlem al soul che dagli anni ’60 ad oggi racconta l’emozione, la bellezza, la forza e l’ironia del popolo nero”.

Mario Donatone
È uno dei più apprezzati pianisti e cantanti di blues e soul in Italia ed ha alle spalle una lunga carriera sia come solista che come accompagnatore soprattutto di artisti blues e gospel neroamericani in tournée in Europa. Ha inoltre collaborato con vari artisti italiani importanti (Tiromancino, Neri Marcorè, Mario Biondi, e altri), inciso diversi dischi come solista, partecipato a trasmissioni televisive e radiofoniche, e a rassegne e festival, tra cui citiamo Pistoia Blues, Trasimeno Blues, Porretta Soul, Roma Jazz Image e altri.

Scuola Popolare di Musica di Testaccio
Sala Concerti SPMT
Ex Mattatio di Testaccio
Piazza O. Giustiniani 4a Roma
Per info: 06 5750376
Ingresso 12 euro – ridotto 7 euro – (Soci Spmt, studenti e over 65)
Per prenotazioni 360 1025779

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.