Consumerismo invita i comuni calabresi ad aderire all’iniziativa “Spesa Sospesa” per aiutare le famiglie in difficoltà

Con “Spesa Sospesa” spiegano da Consumerismo, i cittadini in difficoltà ricevono gratuitamente cestini di spesa direttamente a casa tramite enti non-profit. I prodotti vengono acquistati direttamente presso le aziende in difficoltà del territorio.

Comunicato – I consumatori invitano oggi le amministrazioni dei vari comuni della Calabria a partecipare ad un innovativo progetto sociale per sostenere famiglie in difficoltà e aziende e aiutare la collettività ad uscire dalla crisi determinata dall’emergenza Covid, progetto che ad oggi ha già raccolto circa 340mila euro attraverso le donazioni degli italiani. E’ “SpesaSospesa.org”, piattaforma digitale per l’acquisto, la vendita e la donazione di generi alimentari di prima necessità lanciata da Comitato Lab00 in partnership con la società Sorgenia e con la collaborazione dell’associazione dei consumatori CONSUMERISMO No Profit.

“Spesasospesa.org trasforma il rito nobile napoletano del caffè sospeso in un progetto strutturato di solidarietà circolare, per aiutare i cittadini più fragili e bisognosi e le aziende alimentari in difficoltà – spiega Luigi Gabriele, Brand ambassador del progetto – Il meccanismo è molto semplice: i cittadini in difficoltà ricevono gratuitamente cestini di spesa direttamente a casa tramite enti non-profit del territorio. I prodotti vengono acquistati non presso la grande distribuzione, ma direttamente presso le aziende in difficoltà del territorio, in modo da sostenere al tempo stesso sia le famiglie, sia le piccole imprese in crisi. La campagna di fundraising è realizzata attraverso la piattaforma CharityStars e per la prima volta in Italia la gestione delle donazioni è totalmente certificata e tracciabile, grazie alla tecnologia blockchain che consente di verificare come è stato speso ogni singolo centesimo raccolto e i soggetti che hanno materialmente goduto delle donazioni”.

Non solo. Anche i Comuni possono partecipare al progetto, diventando un punto di raccordo sul territorio e divulgando l’iniziativa presso i cittadini.

“Invitiamo oggi tutti i comuni della Calabria a partecipare all’iniziativa, attivandosi per entrare in SpesaSospesa.org e sostenere le famiglie che non riescono più a mettere in tavola qualcosa da mangiare, e le piccole aziende locali che rischiano di chiudere i battenti e che grazie a questo progetto potranno mandare avanti l’attività e dare lavoro ai propri dipendenti” –conclude Luigi Gabriele, presidente di CONSUMERISMO no profit.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.