“Cotton Club”, la programmazione dal 14 al 17 febbraio 2019

Aggiornamento:

Gli appuntamenti della settimana di San Valentino al “Cotton Club”.

Stefano Sabatini

Giovedì 14 febbraio 2019 – San Valentino
Unforgettable Night – Nat In My Own Way
Serata romantica al Cotton Club per San Valentino.
Celebrazione dei 100 anni dalla nascita del re del jazz afroamericano Nat King Cole

Nathaniel Adams Coles nacque a Montgomery, in Alabama, nel 1919, fu il primo artista afro-americano ad avere un suo programma radiofonico e bissò il suo successo nei tardi anni cinquanta con il primo show televisivo a copertura nazionale condotto da un afro-americano. Detto il re “King” rappresenta il jazz melodico, le ballad, il suo stile è suadente ed il suo timbro è caldo, mani da pianista, straordinaria qualità per l’epoca, duetta con la figlia Natalie Cole incidendo pezzi indimenticabili e ancora attuali.

Alcuni brani della discografia di Nat King Cole, interpretati e rivisitati dalla voce originale del crooner romano Marco Ricciardi. Nat King Cole, riferimento per molti cantanti e pianisti tra gli anni ’40 e ’50, rappresenta una pietra miliare non soltanto della storia del jazz, ma anche della cultura e del costume americano essendo stato, tra l’altro, il primo afro-americano a condurre uno show televisivo nazionale. Il repertorio riprenderà anche le più belle ballad del great american songbook nell’atmosfera magica delle proiezioni a 360° che ci faranno sentire a New York, Roma o tra le note di un magico spartito che gira per il locale…

Menu di San Valentino
Tris di tapas
Gnocchetti afrodisiaci con vongole e pachino
Filetto di branzino in crosta di patate e olive tagiasche
Tortino al cioccolato fondente con purea di passion fruit 30€
Bevande escluse DOPOCENA ingresso 10€

Line-up
Marco Ricciardi, voce
Adriano Urso, piano
Stefano Napoli, contrabbasso
Alberto Botta, batteria

Venerdì 15 febbraio 2019
Emanuele Urso “The King of Swing” 
Doppio concerto

Emanuele Urso “The King of Swing” è il protagonista e il mattatore delle notti swing di Roma. Tra l’omaggio a Benny Goodman e Gene Krupa, Emanuele Urso è un fantastico batterista, un raffinato clarinettista e un direttore d’orchestra eccellente, in grado di ricreare perfettamente, in uno sforzo filologico non comune, le atmosfere della swing era e delle dance hall degli anni 40. Gli arrangiamenti originali di Benny Goodman, Glenn Miller e Fletcher Henderson sono studiati, e ristudiati e poi riproposti in un concerto dal vivo che prima di essere un vero e proprio show sembra aprire una porta spazio-temporale per rituffarci direttamente nel periodo forse più brillante ed entusiasmante del ‘900.

Ore 21.30Amazing Early Show
Ore 00.30The Late Night Smocking Session –  in questa sessione consentito fumare dentro al locale
Ore 21.30 ingresso 10 €
Ore 00.30 ingresso 5 €

Line-up
Emanuele Urso, Clarinetto/Batteria
Lorenzo Soriano, Tromba
Vittorio Cuculo, Sax
Alessandro Cicchirillo, Trombone
Adriano Urso, Piano
Stefano Napoli, Contrabbasso
Giovanni Cicchirillo, Batteria
Clara Simonoviez, Voce

Sabato 16 febbraio 2019
Stefano Sabatini Trio

Torna il maestro Stefano Sabatini con il suo trio. Pianista versatile e raffinato, dallo stile moderno ma intriso della migliore tradizione jazzistica, Stefano Sabatini propone, in trio con gli ottimi Dario Rosciglione al contrabbasso e Pietro Iodice alla batteria, un repertorio formato prevalentemente da sue composizioni che mettono in evidenza, oltre alle sue doti pianistiche, anche quelle di compositore sensibile e ispirato, i cui brani, ariosi e cantabili e armonicamente brillanti, sono anche in grado di esprimere sensazioni robuste oppure ombrose e introspettive. Il grande gusto per la melodia, poi, rende la sua musica assolutamente comunicativa e coinvolgente. Un concerto da non perdere!

Inizio concerto ore 22:00
Ingresso 10 euro

Line-up
Stefano Sabatini, piano
Dario Rosciglione, contrabbasso
Pietro Iodice, batteria

Domenica 17 febbraio 2019
Tap Jam Roma – Flying Feet Trio
Monia’s Rhythm Tap

“L’unico evento della Capitale dove puoi trovare musica dal vivo, ballerini di Tip Tap e di Swing, cocktail bar e ristorante, nella splendida cornice del Cotton Club Roma. La Tap Jam è necessaria quanto lavorare la tecnica o la coreografia perché rientra nell’atto creativo di ogni ballerino/performer. È quello spazio del lasciarsi andare fondamentale per crescere a livello musicale e interpretativo. Ormai diffusa in tutto il mondo, non c’è festival che non abbia lezioni di improvvisazione e serate dedicate alla Jam.

È un momento di condivisione, di divertimento dove tutto il mondo swing scende in pista. Lindy Hoppers e Tappers insieme, a volte dando vita a vere fusioni. Aperta a tutti gli appassionati del panorama swing, professionisti e non, vi aspettiamo per la nuova stagione 2018/2019. Iniziate a scaldare le vostre gambe e i vostri bei piedini…si riparte!!!!”

Dalle ore 19.00
Ingresso con consumazione € 10
Ingresso con consumazione e tapas € 12
Ore 19.00 – Apertura delle porte
Ore 20.00 – Lezione di Tap “Primi Passi”
Ore 21.00 – Concerto Flying Feet Trio + Tap Jam + Social Lindy Hop
Dj Set Swing per Tappers & Lindy Hoppers prima e dopo il concerto a cura di Swing It

Flying Feet Trio
Clara Simonoviez, voce
Adriano Urso, piano
Alberto Botta, batteria

Cotton Club – Via Bellinzona , 2 ROMA 
[email protected]
Info e prenotazioni +390685352527 – +393490709468

Precedente Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini, gli appuntamenti di febbraio Successivo "Charity Café", gli eventi dal 12 al 17 febbraio 2019

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.