Dopo la denuncia dell’Unione Nazionale Consumatori procedimento su videoclip “Mambo salentino” e “Senza pensieri”

L’Autorità, a seguito della nostra denuncia dell’Unione Nazionale Consumatori sui video musicali “Mambo salentino” e “Senza pensieri”, indagherà sulla presenza di prodotti commerciali senza indicazione commerciale.

Comunicato – “L’Antitrust ci dà ragione sulla pubblicità contenuta all’interno dei video musicali di Alessandra Amoroso e Rovazzi aprendo un procedimento istruttorio, a dimostrazione che urge una riforma sulle forme più innovative di product placement”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Presidente di Unione Nazionale Consumatori, annunciando l’apertura del procedimento dell’Autorità Antitrust sui video “Mambo salentino” di Boomdabash ft. Alessandra Amoroso e “Senza pensieri” di Rovazzi ft. Bertè e J-Ax.

“Nei mesi scorsi questi videoclip musicali hanno attratto la nostra attenzione per la presenza di prodotti commerciali ben evidenti sulla scena ma senza alcuna indicazione commerciale”, aggiunge il Presidente Dona. Nello specifico si tratta del marchio e prodotti Birra Peroni nel video della Amoroso e di LG e Wind Tre in quello di Rovazzi. In entrambi i casi, sostiene l’Autorità aprendo i procedimenti: “l’esibizione del marchio è effettuata senza rendere adeguatamente edotti i consumatori circa le finalità commerciali dell’inserimento di tale immagine nell’opera artistica”.

“A questo punto non resta che attendere l’esito del procedimento sperando che questa volta, se accertate le irregolarità, arrivino le prime sanzioni per mettere dei punti fermi a questo fenomeno che con l’influencer marketing rischia di recapitare ai consumatori una grande quantità di pubblicità a loro insaputa”, conclude l’avvocato Dona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.