Il circolo Sinistra Italiana di Lamezia Terme interrompe rapporto con il partito e avvia percorso autonomo

Riceviamo e pubblichiamo la nota dell’assemblea degli iscritti del circolo SI Lamezia Terme – Nei giorni scorsi l’assemblea degli iscritti del circolo di Sinistra Italiana di Lamezia Terme ha discusso più volte ed in maniera approfondita sulla situazione politica italiana e locale. Ha deciso infine unanimemente di non promuovere il tesseramento per Sinistra Italiana per  il 2018, e quindi di interrompere il rapporto con il partito nonchè di procedere all’avvio della costituzione di un gruppo politico autonomo ed indipendente.

In un documento trasmesso la scorsa settimana ai vertici regionali e nazionali di Sinistra Italiana, in occasione della riunione nazionale del 13 e 14 aprile, l’assemblea degli iscritti ha messo nero su bianco le diverse questioni che nel corso degli anni hanno progressivamente logorato il rapporto tra la comunità politica lametina e gli organismi dirigenti del partito.

La decisione assunta dall’assemblea degli iscritti è l’epilogo di una serie di fatti determinatisi negli ultimi anni, fatti in cui si è ripetutamente assistito a una rimozione dell’esperienza politica  del circolo di Lamezia da parte dei dirigenti nazionali del partito.

Nel mese di ottobre 2017,  era stata inviata da Lamezia una lettera al segretario nazionale di Sinistra Italiana on. Nicola Fratoianni in cui si mettevano in evidenza le ragioni politiche del malessere del circolo lametino, e si chiedeva al segretario un incontro e un confronto con gli iscritti, per meglio approfondire le ragioni del malessere. A quella lettera non ci fu alcuna risposta. Un atteggiamento grave di supponenza e di autoreferenzialità politica, del tutto inaccettabile soprattutto nei confronti di un circolo come quello lametino. Un circolo e un gruppo di persone  che, negli anni, prima con SEL, poi con SI, e in un contesto regionale in cui tanti si sono opportunisticamente serviti del partito per le loro personali aspirazioni, ha sempre coerentemente sostenuto il partito, con l’iniziativa politica, la discussione e il dibattito, e con una importante azione di coinvolgimento sul territorio che ha fruttato nel tempo consensi al progetto nazionale e un significativo numero di aderenti, forse il maggiore dell’intera regione. Un circolo ancora, quello di Lamezia, che  per tali motivi e per la storia dei suoi aderenti, è sempre rimasto un punto costante di riferimento per la sinistra ed il centrosinistra in tutta la regione per oltre dieci anni.

Di tutto questo abbiamo ritenuto tacere in campagna elettorale per non nuocere al partito nel quale abbiamo militato per tanto tempo ma ora, di fronte alle logiche d’élite e di ceto politico di un gruppo dirigente che si è mostrato del tutto inadeguato alle esigenze di rinnovamento della sinistra nel Paese e nella nostra regione, la strada per noi è chiara. Per questo l’assemblea degli iscritti, dichiarando interrotto il rapporto organico con Sinistra Italiana, si avvierà da subito alla costituzione di un gruppo  politico autonomo collocato nel vasto campo della sinistra. Per costruire un luogo di confronto e di discussione indipendente, esattamente il contrario di (ipotizzate) confluenze nei partiti esistenti. L’ obiettivo rimane quello di confrontarsi e operare con tutti coloro che si richiamano ai valori del mondo progressista e di sinistra per contribuire alla definizione di soluzioni ai problemi del Paese, della nostra regione, della nostra città e per la costruzione di un soggetto politico che recuperi e faccia valere i valori e le finalità della sinistra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.