Il pranzo di Natale, una proposta rustica e casereccia

Salsicce, carciofi, ricotta, patate, miele. Sapori rustici e casarecci.

di Valeria Folino

L’albero di Natale, il presepe, l’agrifoglio, il vischio, i regali, l’animo più gentile. Le celebrazioni legate al Natale sono accompagnate da diverse tradizioni che ancora oggi vengono più o meno rispettate e tramandate.

Ma il Natale è anche unione e famiglia. Il lato più profano e folcloristico della festa, infatti, è rappresentato ancora oggi dalla cucina e dal ritrovo delle persone care attorno a grandi tavolate apparecchiate con raffinatezza che lasciano spazio a portate tradizionali e nuove vivande.  

La nostra proposta per il menù di Natale, che lega sapori rustici e caserecci, è di facile preparazione anche per i meno esperti dei fornelli e soprattutto adatta a tutte le tasche.

Buon Natale. Buono, ma non solo in cucina.        

Paccheri ripieni con salsiccia e carciofi

Ingredienti – 10 carciofi, 120 gr. di Parmigiano grattugiato, 1 porro 700 gr. di salsiccia di maiale 1200 gr. di paccheri, 700 ml. di salsa di pomodoro, 1 spicchio d’aglio. Sale, pepe, burro e olio q.b.

Procedimento – Puliamo, tritiamo e soffriggiamo a fuoco basso lo scalogno con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio. Aggiungiamo la salsiccia sbriciolata e la uniamo al soffritto. Facciamo rosolare per qualche minuto e aggiungiamo i cuori di carciofo tagliati grossolanamente. Aggiungiamo poi la passata di pomodoro: saliamo e pepiamo. Facciamo cuocere per trenta minuti circa. Cuociamo anche i paccheri in acqua salata e li scoliamo a metà cottura ungendoli leggermente con l’olio per evitare di farli attaccare. Farciamo i paccheri con il ragù avendo cura di posizionandoli in verticale uno accanto all’altro in una pirofila imburrata (partendo dall’esterno). Cospargiamo di Parmigiano e qualche fiocco di burro e facciamo gratinare x 20 minuti circa a 180°.

Polpettone di tacchino e ricotta

Ingredienti – 1 kg. di tacchino tritato, 800 gr. di ricotta, 100 gr. di Parmiggiano grattugiato, 3 uova, 100 gr. di pangrattato, 300 gr. di pancetta (tagliata a fette sottili), 50 gr. di burro. Pepe nero, noce moscata, sale, prezzemolo e rosmarino q.b.

Procedimento – Versiamo tutti gli ingredienti (ad eccezione della pancetta, del burro e del rosmarino) in una ciotola capiente e mescoliamo bene facendo amalgamare fino ad ottenere un impasto omogeneo. Formiamo la classica forma del polpettone e lo avvolgiamo nella pellicola trasparente. Lasciamo riposare per circa 10 minuti. Trascorso questo periodo riprendiamo il polpettone e lo avvolgiamo con le fette di pancetta. Cospargiamo con il rosmarino, altro pepe nero macinato e qualche fiocchetto di burro. Trasferiamo su una teglia foderata con la carta forno e cuociamo in forno preriscaldato a 200° per 1 ora. Facciamo raffreddare per 10 minuti prima di servirlo a fette.

Millefoglie di patate e melanzane con fonduta di Chambrie 

Ingredienti – 600 gr. di melanzane nere, 700 grammi di patate, 500 ml. di latte, 500 gr. di formaggio Brie, 400 gr. di formaggio grattugiato, 200 gr. di funghi champignon, 100 gr. di pane raffermo, 1 spicchio di aglio. Prezzemolo, sale, timo, basilico e olio q.b.

Procedimento – Peliamo, laviamo e tagliamo a fette di mezzo centimetro le patate e le melanzane (nel senso della lunghezza) e le infariniamo. Friggiamo in abbondante olio e facciamo asciugare sulla carta assorbente da cucina. Prepariamo la fonduta di chambrie diluendo il formaggio con un po’ di latte a bagnomaria. Nel frattempo trifoliamo i funghi champignon in una padella con un po’ di olio e uno spicchio di aglio. Componiamo la millefoglie, rivestiamo una teglia con la carta forno e, con l’aiuto di un coppa pasta, alterniamo strati di melanzane, fonduta, patate, funghi e formaggio grattugiato. Tritiamo il pane con le erbe aromatiche e ricopriamo l’ultimo strato della millefoglie con un po’ di fonduta e lo stesso pane. Gratiniamo al forno per 15 minuti a 180°.

Macedonia in salsa di lamponi, alchermes e menta

Ingredienti – 2 mele, 2 pere, 5 mandarini, 300 gr. di lamponi, il succo di un limone e di una arancia, 4 cucchiai di zucchero, 2 ml. di acqua minerale naturale. Alchermes e menta q.b.

Procedimento – Sciogliamo lo zucchero nell’acqua a fuoco basso. Successivamente uniamo l’alchermes e lasciamo raffreddare. Puliamo e tagliamo a pezzetti tutta la nostra frutta (ma lasciamo da parte i lamponi) e mescoliamo insieme al succo del limone. A questo punto versiamo nel mixer i lamponi con il succo di una arancia e lo sciroppo di alchermes. Frulliamo per qualche minuto. Serviamo la nostra macedonia in una coppetta con la salsa preparata nel mixer e guarniamo con foglioline di menta.

Pignolata

Ingredienti – 6 uova, 450 gr. di farina 00, 300 gr. di miele, 1 litro di olio, 1 bustina di lievito per dolci, 1 pizzico di sale, la scorza grattugiata di un limone e codette per decorare.

Procedimento – In una ciotola rompiamo le uova. Aggiungiamo il sale, il lievito, la scorza del limone e sbattiamo bene tutti gli ingredienti. Gradualmente aggiungiamo la farina continuando a mescolare per poi completare la lavorazione impastando con le mani su un piano di lavoro per altri 10/15 minuti (fino a ottenere un panetto liscio). Stendiamo dei filoncini sottili e tagliamo a piccoli pezzetti. Friggiamo in abbondante olio finché non saranno ben dorati avendo cura, poi, ti farli asciugare su carta assorbente da cucina. In un tegame abbastanza capiente riscaldiamo il miele e, prima che raggiunga il bollore, versiamo le palline che andranno a comporre la pignolata. Riempiamo i pirottini (in alternativa uno stampo da ciambella ricoperta di pellicola) e decoriamo con le codette decorate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.