Mistero all’ospedale di Eboli: si risveglia dall’anestesia e parla solo inglese

di Maria Caterina Crugliano

E’ nata a Battpaglia e residente a Campagna la ventisettenne che quest’oggi,dopo essersi sottoposta a un intervento di routine al naso, si è risvegliata dal coma rispondendo in inglese alle domande dei medici. L’anomalo caso ha destato stupore tra i dottori che inizialmente hanno pensato si trattasse di uno scherzo. Dopo ore, è emersa la paura di un errore medico e lo stupore si è trasformato in preoccupazione, mentre la paziente continuava a formulare frasi senza senso in lingua inglese. Successivamente è stato richiesto l’intervento di un neurologo che ha ipotizzato una diagnosi, mentre nel reparto di otorino rimaneva alta la paura di una chiamata in giudizio per i sanitari. Tre ore di possibili diagnosi e di domande sul caso, poi risolto in maniera naturale: la donna ha ripreso a parlare italiano senza l’intervento di nessun farmaco nè di operazione. La protagonista di questa vicenda ha poi raccontato ai medici di essere una studentessa universitaria, appassionata di lingua inglese tanto da offrire ripetizioni ai ragazzini del suo quartiere. Dichiarazioni certo importanti ma non sufficienti  alla risoluzione di un intrigante giallo tra i camici bianchi di Eboli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.