Napoli, il regista campano Marcello Sannino presenta il suo “Porta Capuana” (TRAILER)

Saranno presenti il regista e Davide Oberto, curatore “TffDoc” al Torino Film Festival e Direttore Artistico di DocLisboa. Il film sarà preceduto dalla proiezione del cortometraggo ” del 3° Atelier di Cinema del Reale FILMaP “Racconti del Palavesuvio” di Luca Ciriello e “Il vicino” di Alessandro Freschi.

Giovedì 21 febbraio alle 20,30 Cinema Astra ad “AstraDoc – Viaggio nel cinema del reale” sarà protagonista il regista Marcello Sannino che presenterà al pubblico, per la prima volta a Napoli, il suo “Porta Capuana” (Italia, 2018, 62 minuti) prodotto da Antonella Di Nocera per Parallelo 41, accolto con entusiasmo al Torino film Festival; sarà Davide Oberto, curatore di “TffDoc” al Torino Film Festival e Direttore Artistico di DocLisboa, a raccontare con il regista il mondo sfaccettato ed unico che esiste intorno alla Porta Capuana di Napoli.

La Porta con le sue antiche pietre che traspirano storie del passato, la Porta testimone di un presente dove ancora quasi tutto appare possibile, mutabile, fluido. Porta Capuana è l’emblema della cosmopoli, il luogo di arrivo e di partenza. Torri che sovrastano il giorno e la notte, l’incedere del quotidiano durante il quale, da secoli, prende forma il meticciato inevitabile. Il riproporsi di ritualità e trascendenza che continuano – senza sosta – a manifestarsi e rimodularsi.

Un film sullo spaesamento. Lo spaesamento fisico, sociale, storico. Un villaggio globale, statico e contemporaneamente in movimento, come un unico organismo vivente le cui molecole vivono di vita propria, autonoma, distinte ma indissolubilmente legate a quel tutto da cui succhiano linfa vitale. Il racconto della frontiera fluida di una città porosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.