“San Giovanni x 3”: Torino, Genova e Firenze condivideranno i festeggiamenti del patrono

Torino, Genova e Firenze condivideranno i festeggiamenti del patrono, San Giovanni. Le consuete celebrazioni si trasformeranno e daranno vita al format nazionale “La Notte di San Giovanni” in diretta, il 24 giugno, su Rai Premium.

di Elisabetta Corsi

“San Giovanni x 3”

Per la prima volta tre città italiane, Torino, Genova e Firenze condivideranno i festeggiamenti del patrono e lo faranno attraverso un’unica piazza virtuale.

Mercoledì 24 giugno, a seguito delle misure di contenimento dell’emergenza sanitaria Covid-19 e nel rispetto del distanziamento sociale e del divieto di assembramento, le consuete celebrazioni si trasformeranno e daranno vita al format nazionale La Notte di San Giovanni”, in diretta tv su Rai Premium (canale 25 del digitale terrestre) alle 21 circa, in streaming su RaiPlay e sulla piattaforma digitale www.sangiovannix3.it.

Le città metteranno in scienza uno spettacolo unico e comune per regalare due ore di emozioni, cultura, musica, intrattenimento e contenuti innovativi. Il cuore pulsante dell’evento, presentato da Arianna Ciampoli partirà dalla Mole Antonelliana. Il simbolo di Torino ospiterà la regia centrale dello spettacolo la cui firma è di Duccio Forzano. La scaletta dell’evento prevede l’intervento di numerosi ospiti della scena culturale, musicale e televisiva italiana tra cui Luciana Littizzetto, Niccolò Fabi, Eugenio in Via di Gioia, Guido Catalano, Suor Cristina e l’Orchestra del Teatro Regio a Torino; Maurizio Lastrico, Pippo Lamberti, Alfa, Vittorio Descalzi e l’Orchestra del Teatro Carlo Felice a Genova; Carlo Conti, Irene Grandi, Pierfrancesco Favino, Diodato e Zubin Mehta a Firenze.

Oltre all’esibizione dei droni saranno protagoniste anche le luci grazie a fasci luminosi e video-mapping che accompagneranno conduttrice e regista nella serata, che sarà conclusa dal dj set di Ema Stockholma da Torino. Gli edifici e i paesaggi iconici delle tre città saranno il fulcro del programma. A Torino dalla Mole Antonelliana sede del Museo Nazionale del Cinema alla chiesa Gran Madre di Dio; A Genova dai Palazzi dei Rolli (Patrimonio Unesco) al teatro Carlo Felice fino a Boccadasse; A Firenze da Palazzo Vecchio (salone dei 500) fino al Museo Bardini.

Genova punterà su tradizione e innovazione: i palazzi dei Rolli ritorneranno protagonisti di un video dopo la Rolli Days Digital Week. Ai droni sono affidate le riprese sui panorami della città e il falò di San Giovanni Battista in Piazza Matteotti il 23 giugno. L’orchestra del Carlo Felice eseguirà il tema di Amarcord di Federico Fellini.

A Firenze protagonisti della festa saranno il concerto del maggio musicale fiorentino nel Duomo e il Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio dove vi saranno collegamenti con il vincitore di Sanremo 2020, Diodato e poi Irene Grandi, Pierfrancesco Favino. Il conduttore Carlo Conti sarà protagonista di una conversazione con Padre Bernardo Gianni dalla Abbazia di San Miniato. In Piazza Santa Croce gli sbandieratori e il corteo del calcio storico. Anche le autorità si uniscono per una festa a tre, unica nel suo genere.

Essere in tre per ottenere un risultato esponenziali è la spinta che ci ha motivato a immaginare, insieme a Genova e Firenze, un format di San Giovanni unico per le città tra le più belle e ricche di valore artistico e culturale d’Italiadichiara la Sindaca di Torino, Chiara Appendino -. In un momento storico così straordinario abbiamo subito capito quanto fosse importante unire le forze e proporre un nuovo modello di condivisione e comunicazione sia per i nostri cittadini sia per tutti gli italiani che potranno scoprire come cultura, festa e innovazione potessero fondersi per valorizzare le nostre bellezze ed eccellenze. Mi auguro che ‘San Giovanni x 3’ possa sancire una nuova stagione di collaborazione tra le città e un nuovo motivo di attrazione per i nostri centri che sono pronti a riprendere nuova vita”.

Trasformare una festa cittadina in un evento nazionale: la prima prova di ‘San Giovanni x 3’ va in questa direzioneafferma il Sindaco di Genova, Marco Bucci -. È lo spirito con il quale hanno lavorato le città di Firenze, Torino e Genova per riuscire a dare maggiore visibilità e un filo conduttore comune alla celebrazione del Santo patrono. Un’opportunità nata in un momento di estrema difficoltà, durante il periodo del lockdown. Partiamo quest’anno grazie ad un evento multimediale ma ritengo possa essere uno straordinario “numero zero” per una iniziativa che potrà diventare nel tempo una vera e propria tradizione tra le tre città coinvolgendo in futuro anche le piazze. Torno a ringraziare per la collaborazione i colleghi Chiara e Dario e buona festa di San Giovanni ai cittadini di Genova, Firenze e Torino”.

Sarà una sensazione davvero ineditacommenta il Sindaco di Firenze Dario Nardellatrascorrere questo San Giovanni senza i tradizionali ‘fochi’ che ogni anno celebravano la ricorrenza e che non potranno svolgersi per non creare assembramenti. Ma non potevamo lasciare che il santo patrono non fosse una bella occasione per omaggiare Firenze con le sue tradizioni e la sua cultura e per questo abbiamo organizzato un grande spettacolo corale che vede per la prima volta unite tre grandi città italiane, i loro simboli universali e alcuni dei loro protagonisti in un palinsesto davvero unico. Siamo certi che anche questo sia un modo per rinnovare la festa e per offrire una programmazione ricchissima che potrà incontrare l’interesse di un vasto pubblico, anche se solo attraverso una partecipazione virtuale”.

Per maggiori informazioni: www.sangiovannix3.it, www.comune.torino.it, smart.comune.genova.it, www.comune.fi.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.