“Squad Rebel”, un movimento culturale per progetti di riqualifica urbana

Cambiamento, forza, amore per la propria terra; intraprendenza e innovazione. Sono questi i motivi e i simboli ricorrenti di Squad Rebel.

Squad Rebel. Quartiere Razionale Lamezia Terme (CZ) | Foto: Riccardo Altieri

Squad Rebel è un progetto sociale, culturale ed artistico nato a Lamezia Terme nel 2014 da un’idea di Antonio Saladino, giovane calabrese che ha deciso di reinserirsi nella società con coraggio e inventiva. E lo ha fatto creando un vero e proprio movimento culturale che si pone obiettivi lavorativi indirizzati principalmente al miglioramento della qualità di vita, non solo all’interno della sua città, ma anche su tutto il resto del territorio calabrese.

Squad Rebel, con il fine di migliorare la qualità della vita, crea progetti di riqualifica urbana rivolti alle aziende o ad altri enti, mirando a sviluppare e a volte a creare un ambiente stimolante per i cittadini attraverso studio e analisi del territorio volti a creare delle piccole opere sparse per le vie dell’abitato (e non solo), coniugandole ad elementi green: angoli spogli e disadorni – come condomini, balconi, scuole, uffici e in generale strutture pubbliche – vengono valorizzati con l’utilizzo del verde “verticale e orizzontale” creando sensibilizzazione e azione urbana.

Ma Squad Rebel esprime la sua innovazione anche attraverso la Street Art: un tempo considerata esclusivamente come espressione dell’inquietudine giovanile, oggi vera espressione artistica per comunicare e imporre l’atto artistico negli spazi pubblici, portando così questa “cultura di strada” nel mainstream. “C’è una psicologia dei colori – spiega Saladino – attraverso i quali noi rispondiamo con le emozioni e le sensazioni creando vibrazioni positive all’interno di chi guarda la nostra arte. I nostri artisti possono occuparsi di tantissime altre tipologie di opere d’arte, che possono ugualmente migliorare l’aspetto estetico nella propria città e quindi dare uno scossone sociale e culturale affinché ci sia una ricerca del bello in tutti gli aspetti della vita quotidiana anche con messaggi sociali e culturali specifici”.

Uno dei risultati più luminosi dell’azione di Squad Rebel e del suo positivo impatto sociale è probabilmente il progetto del quartiere “Razionale”, il quartiere in cui è nato l’ideatore Saladino. Un luogo che nel 2014 è diventato un laboratorio a cielo aperto dove idee, arte e cultura circolano liberamente laddove prima coesistevano solo disagio e sfortuna oltre che abbandono amministrativo. Il progetto del quartiere “Razionale” è stato più volte descritto come acceleratore cultuale.

Tra i tanti lavori realizzati nell’ultimo anno ormai trascorso, ricordiamo il rinnovo estetico/urbano dell’edicola in corso Mazzini a Cosenza inserita in mezzo al museo a cielo aperto che anima il centro della città.

La mission di Squad Rebel è quindi quella di lasciare esprimere l’arte attraverso tantissime tipologie di forme attraverso progetti specifici e mirati.

Per maggiori informazioni riguardo i servizi, messi a disposizione dal movimento, potete consultare il sito squadrebel.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.