Terrore a Strasburgo, spari nel mercatino di Natale: 4 morti e 11 feriti

di Chiara Moccia

La Francia ha subito più di un attacco terroristico, e questa volta è toccato a Strasburgo: un uomo ha sparato diversi colpi nei pressi del mercato di Natale, che hanno causato la morte di 3 persone. 11 invece i feriti, otto dei quali, secondo fonti vicine alle autorità, molto gravi.

“Non ha alcun senso barricarti”: questo è quello che ha urlato la polizia francese al di fuori di un edificio di Strasburgo al 29enne colpevole della sparatoria.

L’uomo è stato identificato come Cheriffe C., già noto alle forze dell’ordine per reati comuni e schedato come radicalizzato. I poliziotti per prendere il colpevole hanno sfondato il portone d’ingresso del palazzo nel quale si era rinchiuso l’uomo, senza riuscire ad arrestarlo.

L’invito del sindaco Ronald Ries è uno solo ed è quello di restare chiusi in casa finché non verrà risolta la situazione.

Non è la prima volta che il mercato di Strasburgo finisce nel mirino di attacchi terroristici: abbiamo assistito ad un evento simile già nel novembre 2016, quando venne sventato l’attacco grazie alle forze speciali francesi e prima nel 2014, quando venne smantellata una rete jihadista nella città. Il mercato di Natale poi, era già stato preso come bersaglio nel 2000 da quattro algerini che nascondevano esplosivi, armi ed un video del mercato dove si dirigevano i “nemici di Dio”, che sarebbero stati mandati direttamente all’inferno.

Questo è la quarta volta quindi che la città è messa in pericolo, e questa volta la furia omicida è costata la vita a quattro persone. Si attendono aggiornamenti sui feriti e sulla cattura dell’attentatore da parte delle forze dell’ordine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.