“Voci del Silenzio”, al Teatro Due storie reali di femminicidio

Storie di donne reali, protagoniste di fatti di cronaca con un filo conduttore: il femminicidio. Terzo anno di repliche per “Voci del Silenzio” di Virginia Risso che il 29 gennaio alle ore 21:00 sarà in scena al Teatro Due. 

“Voci del Silenzio”

Comunicato – Al terzo anno di repliche e dopo i numerosi successi riscontrati a Roma negli ultimi mesi – sia nei serali, sia nei matinée con le scuole – verrà portato in scena lo spettacolo Voci del Silenzio, scritto e diretto da Virginia Risso, interpretato da Virginia RissoLorenza Sacchetto, Jessica Di Bernardi,Sara Morassut Fabrizio Loretidisegno luci di Matteo Maria Dragoni.

Voci del Silenzio è un vero 𝑅𝑒𝑎𝑙𝑖𝑡𝑦 𝑠ℎ𝑜𝑤. Porta in scena storie di donne reali, protagoniste di fatti di cronaca con un filo conduttore: il femminicidio. Sono sentenze eseguite davanti agli occhi di una società incapace di riconoscere questo dramma antico, una platea che ha perso la forza di indignarsi quando le storie sono trasformate in telenovelas nei programmi di “approfondimento giornalistico”. Così queste donne vengono uccise una seconda volta, sacrificate sull’altare dell’Auditel con la complicità di parenti e affini soggiogati dalla lucciola medatica.

Voci del Silenzio intende muovere una forte critica a questa banalizzazione da parte dei media, strutturando lo spettacolo come un concorso televisivo in cui le concorrenti estremizzano la figura della Donna rinchiusa nello schermo di fronte a un conduttore che rappresenta – purtroppo – l’italiano medio, che ignora questa piaga sociale e non si rende conto che il femminicidio in Italia è solo la punta di un iceberg nascosto, una montagna di soprusi e dolore.

Lo spettacolo dà voce a chi, per paura o vergogna, ha parlato poco o è stata poco ascoltata nella sua vita.

Rendiamo queste donne libere, almeno da morte, di raccontare la loro versione dei fatti, con ironia, ingenuità e forza morale, sbiadite nei necrologi ufficiali.

Tutto nasce dal desiderio di portare in scena in modo diverso le esistenze delle vittime di femminicidio. Affrontiamo il dramma per quello che è, senza far finta che non esista: voltarsi dall’altra parte è attitudine sempre in voga nel nostro Paese, dove al disinteresse si aggiunge un sarcasmo diffuso. Noi proponiamo lo stesso sarcasmo al nostro pubblico, con l’obiettivo di lasciare un retrogusto amaro, difficile da levare via.

Voci del Silenzio vuole essere un omaggio a tutte le vittime e un grazie ai volontari delle Associazioni e dei Centri antiviolenza che continuano a lavorare sottotraccia.

Teato Due (vicolo dei due macelli 37 – metro Spagna)
29 gennaio h. 21:00
Biglietto € 10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.